Copyright © Casa del Sollievo per Amore di Maria - www.nelcuoredimaria.it 
Medjugorie è un paesino croato, nell'Erzegovina, situato alla base di due colline, il Krizevac e il Podbrdo; il nome Medjugorie significa appunto "fra i monti". La popolazione, un migliaio di abitanti, esercita quasi esclusivamente un'attività agricola mirata al tabacco e alla vite, dalla quale trae a malapena di che vivere.

Oggi naturalmente, le cose sono molto cambiate, ma all'epoca in cui iniziarono le apparizioni anche il clima politico era alquanto opprimente e pericoloso: la polizia comunista era onnipresente e reprimeva con durezza ogni manifestazione di religiosità.

L'evento che avrebbe sconvolto la vita dell'intero villaggio, con ripercussioni in tutto il mondo, religioso o no, ebbe inizio il 24 giugno del 1981: un caso che in tale data si festeggia San Giovanni Battista, il Precursore.

I sei ragazzini veggenti sono: Marija Pavlovic, Vicka Ivankovic, Mirjana Dracicevic, Ivanka Ivankovic, Ivan Dragicevic e Jakov Colo
Medjugorie è uno dei paesini della provincia di Citluk, ad ovest dell'Erzegovina, anticamente Brotnjo. Essendo il più grande dei cinque paesi che costituiscono la parrocchia (Medjugorie, Bijakovic, Vionica, Miletina e Surmanci), Medjugorie ha dato il proprio nome alla estesa parrocchia cattolico-romana e, di recente, è diventata uno dei luoghi più famosi e frequentati dell'intero mondo cattolico. Il nome Medjugorie è di origine slava e significa territorio compreso tra due monti. Il territorio della parrocchia di Medjugorie si trova a 200 metri sul livello del mare ed ha un clima mediterraneo temperato che assicura le condizioni ideali per la coltivazione della vite, del tabacco e della frutta.
La parrocchia di Medjugorie fu costituita nel 1892 ed affidata alla protezione di San Giacomo, protettore dei pellegrini. Solo cinque anni dopo venne portata a termine la vecchia chiesa parrocchiale di San Giacomo presso Medjugorie. Per l'epoca era abbastanza bella e grande, ma essendo stata costruita su un terreno instabile, ben presto iniziò a venire giù e a franare.
Così, già dopo la prima Guerra Mondiale, si iniziò a pensare alla costruzione di una nuova chiesa che venne ultimata e consacrata il 19 gennaio 1969. Sebbene fino ad allora non avesse richiamato né l'attenzione e neppure la gente del circondario, la chiesa di Medjugorie nell'estate del 1981 divenne un punto d'incontro per milioni di pellegrini provenienti da tutto il mondo. La gente iniziò a venire di persona ed a credere che a Medjugorie accadesse qualcosa di eccezionale. Qui attendevano i messaggi sulla necessità della fede, della preghiera, della conversione, del digiuno... i presupposti per la pace e la salvezza del mondo.
Anche dopo l'inizio delle apparizioni la chiesa ha continuato gradatamente ad organizzarsi, e lo stesso è stato fatto per lo spazio che la circonda. I resti della vecchia chiesa si trovano in un parco lungo il percorso della croce a sinistra del santuario.
Medjugorie è un evento unico nel mondo contemporaneo. Chiamato milioni di pellegrini provenienti da tutto il mondo. Essi qui ritrovano la pace, la propria umanità ed il proprio legame con Dio, divenendo testimoni della verità, dell'amore e della pace.
Madonna antistante la
chiesa parrocchiale
Medjugorie: il gruppo dei veggenti
nel primo periodo delle apparizioni

[Foto di Massimo Rastrelli s.j.]
La Madonna nel corso delle apparizioni ha rivelato ai veggenti 10 segreti che contengono profezie sul futuro dell'umanità, anche se alcuni di loro ne sanno soltanto 9, coloro però che ne conoscono 10 non hanno avuto mai il pensiero di rivelare il 10° segreto a coloro che non lo conoscono.
La Madonna però ha deciso che il 3° e il 7° segreto possono essere svelati in parte all'umanità.  Il 3° segreto riguarda un segno (bellissimo) che la Madonna lascerà sulla collina delle apparizioni, sarà permanente, impossibile da realizzare con mani umane, visibile ad occhio nudo da ogni essere umano, credente e non credente, sarà per la conferma di queste apparizioni e del loro "contenuto", sarà per la Gloria di Dio
Dipinto di Giuseppe Mainardi

I veggenti hanno più volte dichiarato che è impossibile descrivere perfettamente l'immagine della "Regina della Pace". La Sua bellezza va al di là di qualsiasi nostro tentativo. Se per loro è tanto difficile, naturalmente lo è a maggior ragione per noi che non l'abbiamo mai vista.

Medugorje è diventato uno dei più famosi e visitati luoghi di pellegrinaggio del mondo cattolico da quando un gruppo di adolescenti testimoniò l'apparizione della Vergine Maria, avvenuta il 24 giugno del 1981, nei pressi del villaggio di Podbrdo, nel posto, chiamato successivamente, “Collina delle Apparizioni”.